Close

Questo sito utlizza cookie. Puo' leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

+39 055 2321242 - +39 338 9905888
info@lecasedigaia.it
 
14-03-2014

CAPODANNO A PRIMAVERA? :) L'ANTICO CAPODANNO FIORENTINO

Una delle tradizioni di Firenze pił antiche e amate, oggi Festa ufficiale del Comune, viene celebrata il 25 marzo con una rievocazione storica in Piazza della Santissima Annunziata

Forse non tutti sanno che fin dal Medioevo, il 25 marzo, e non il 1 gennaio, segnava il Capodanno a Firenze e in quasi tutta Italia.
Questa ricorrenza civile si legava ad una festività importantissima del calendario religioso cristiano: l’Annunciazione alla Vergine Maria da parte dell’Arcangelo Gabriele, il 25 marzo appunto, esattamente 9 mesi prima di Natale. 

E non bastando tutto questo, il 25 marzo allora coincideva anche con l’inizio della Primavera!

Il Capodanno fiorentino dunque era tre volte festa: religiosa, civile, e stagionale, e trovò la sua celebrazione più completa e devota nella Basilica della Santissima Annunziata, l’unico Santuario mariano della città. Qui accorreva una vera folla da tutta la città e dalle campagne, per festeggiare il nuovo anno e omaggiare la dolcissima e miracolosa immagine della Vergine, che si diceva fosse stata dipinta dagli angeli.

I pellegrini sostavano nella grande Piazza antistante la Chiesa e sotto i suoi bei loggiati, mentre nelle case si banchettava come nella migliore tradizione. Una grande fiera si svolgeva nella Piazza durante tutta la giornata e permetteva di rifocillarsi, scambiare merci di ogni tipo e acquistare candele, fiori ed ex voto, mentre nella basilica si eseguivano bellissimi concerti d’organo.

Nel 1582, con l’entrata in vigore del calendario Gregoriano, l'inizio dell'anno fu universalmente spostato al 1ºgennaio, ma Firenze come sempre caparbia volle fare eccezione, e unica in Italia continuò a festeggiare il “suo” Capodanno fino addirittura al 1749, quando il Granduca Francesco III di Lorena emise un decreto che la obbligò ad allinearsi. La città visse questo spostamento di calendario come una vera rivoluzione e ne serbò memoria con una iscrizione in marmo che si trova tuttora sotto la Loggia dei Lanzi. 

Amo il Capodanno fiorentino, e ogni anno torno in SS.Annunziata a respirarlo e immaginare i suoi colori, i fiori, i suoni e le atmosfere nei secoli….senza dubbio una festa gioiosa di devozione e speranza, un vero inizio, tra i canti delle rondini appena tornate, e l’energia vibrante della Primavera che riporta la vita in ogni cosa! 

Il prossimo 25 marzo alle 14,45 un corteo storico partirà dal Palagio di Parte Guelfa (Piazza di Parte Guelfa) per raggiungere la Basilica della SS. Annunziata, e lascerà gigli bianchi alla Vergine miracolosa, nella sua veneratissima Cappella. Tutto intorno si svolgerà la fiera. 

BUON ANNO!!!  :) :) Gaia

Seguici su Facebook! Puoi commentare questo post sulla nostra fanpage su FaceBook!